Archivio Categorie: Riflessioni

  • -
Gesù-e-i-suoi-inseguitori

Gesù e i suoi persecutori

Colleghi, dipendenti, capi, clienti, fornitori, partners, telefonate impreviste, email e newsletters assillanti…chi non si è mai sentito “perseguitato” nel lavoro?

Gesù, come sappiamo, era perseguitato. Non solo da chi voleva ucciderlo….

Gesù era perennemente inseguito da folle di persone, mai che avesse un attimo di pace (si fa per dire…anzi) !

Quando cercava un pò di tempo e spazio per sè stesso, eccolo che si girava e ne vedeva almeno 500 alle sue spalle ad aspettarlo!

E cosa faceva Gesù?

Rispondeva male? Si lamentava? Urlava contro i suoi discepoli che non riuscivano ad aiutarlo abbastanza? Scappava? Iniziava a correre dall’altra parte? Rimaneva in silenzio finchè gli altri non si erano stufati ed andavano via? Rispondeva “ora non posso, sono troppo impegnato”?

A me, sinceramente, non risulta niente di tutto questo.

Lui proprio non ci riusciva, ad allontanare da sè chi lo cercava.

Non allontanava neanche le donne che lo seguivano in lungo e largo, pur essendo considerate l’ultima feccia della società.

Chissà perchè: mica esistevano manifesti, tv, web marketing che gli parlavano del mito del successo!

A quell’epoca si viveva per poco tempo e si moriva. Punto.

Questa era la vita.

Però Gesù era uno così: si lasciava inseguire e perseguitare e gli stava bene.

Perciò ….ora… ritornando a noi miseri esseri comuni mortali….forse dovremmo riflettere su alcune cose:

1. molto spesso chi ci cerca non è perchè vuole la nostra morte

2. molto spesso chi ci cerca ha bisogno di noi e del nostro amore oppure dei nostri soldi per mantenere in vita chi ama

3. a volte chi ci cerca ci vuole aiutare o dare “amore”…già! questo era quello che qualche donna faceva con Gesù.. i maschi sono generalmente poco predisposti al concetto dell’aiuto e dell’ “amore” fraterno e incondizionato.

E allora perchè? dico perchè, dopo una giornata di stress in cui siamo stati inseguiti e perseguitati da diecimila persone, torniamo a casa e ci fissiamo davanti un social network per vedere quanto siamo stati seguiti o cercati???? beh! è chiaro! Perchè nessuno (o quasi) delle persone con cui abbiamo avuto a che fare nell’arco della giornata, era veramente interessato alla nostra essenza.

E tu…sei mai stato seguito da chi è interessato solo alla tua vera e più pura essenza?

Se si, allora sei molto vicino a Gesù e sei un privilegiato perchè sei molto amato per quello che sei.


  • -
erba voglio vs cannabis

Erba Voglio o Erba Cannabis?

Comunicato Stampa:

Si comunica a tutte le code di paglia che l’erba che vi fumate si chiama ” erba cannabis” non “erba voglio”, perchè l’ erba voglio non cresce neanche nel giardino del re! 🙂

O meglio…ora vi spiego…

Avete ragione, quando pensate che Gesù dice “Chiedete e vi sarà dato”, a credere di poter ottenere quello che volete.

Tuttavia vi ricordo che questo può accadere se ciò che chiedete sottosta alla condizione: “nel rispetto dell’amore per me stesso e dell’amore  per gli altri” [ comandamento numero 1].

Quindi occhio  che la condizione favorevole per ottenere tutto quello che volete, NON è ” nel rispetto dell’amore per me stesso e solo perchè ho sganciato dei soldi“. Se vi lasciate guidare da questa seconda condizione, otterrete solo frustrazione, risentimento, rabbia e sofferenza, sia per voi stessi che per gli altri. In altre parole, gli stessi risultati che si ottengono fumando erba cannabis: un senso di felicità e risoluzione dei problemi assolutamente momentaneo e privo di senso logico.

E’ questo quello che volete veramente dalla vostra vita?

Siate sinceri!

Che cosa volete veramente, quando chiedete?


  • -
FAQ al Cliente

FAQ al cliente

Caro amatissimo e stimatissimo cliente,

chi, meglio di me, può  volerti bene? Sei colui che veicola la vita dell’azienda e io per prima desidero accontentarti nelle tue richieste e vederti felice e soddisfatto del prodotto/servizio che hai richiesto.

Come si dice a volte, mi verrebbe quasi da dire: “il cliente ha sempre ragione”.

Eppure…tu, che vieni a sollecitare dei risultati fatti “Come Cristo Comanda”, sai meglio di me, che in nome dell’umiltà che Gesù stesso ci insegna, a volte potresti anche sbagliare…e che non dovresti lasciarti etichettare (o comportarti) come quello che “ha sempre ragione – a prescindere e per il semplice fatto che sei cliente”, dato che, per essere santi, bisogna anche essere peccatori.

Quindi ti volevo chiedere una cosa….mi spieghi perchè, se neanche Gesù Cristo con le preghiere è riuscito a ottenere dal Padre quello che voleva (“Padre, se puoi allontana da me questo calice”), tu a volte* pretendi di avere tutto quello che vuoi, fedelmente riprodotto e customizzato alla perfezione secondo le tue egoistiche richieste mentali e consegnato nei tempi da te inventati… “solo”** perchè hai sborsato del denaro** (che spesso hai pure contrattato così tanto al ribasso da impedire la presenza di un team adeguato alla soddisfazione della tua stessa richiesta)?

Mah!

Ti dirò…che io a volte non ti capisco…mi sembra più che altro di avere a che fare con un bambino capriccioso, che fa le storie perchè non ha il giocattolino bello, e non capisce quanto stanno faticando mamma e papà per renderlo felice, quando in giro ci sono tanti bambini che davvero muoiono di fame.

Ti prego, correggimi se sbaglio, per favore, grazie.

—————————————————————–

*dico “a volte” perchè a volte, hai veramente ragione

**dico “solo” perchè sappiamo entrambi la verità della proporzione: DioAmore > DioDenaro

 


  • -
amore incondizionato

Il pensiero del weekend: amore incondizionato

Caro Manager come Cristo comanda,

qualsiasi sia la sfida che stai affrontando, sono a ricordarti che sei su questa terra a SPERIMENTARE L’ESPERIENZA DELL’AMORE INCONDIZIONATO!

Il che non ha niente a che vedere con il rapporto di coppia o con il sesso…no! io ti sto parlando di una connessione fra esseri umani di tipo spirituale, che è volta ad accrescere la tua anima e la tua saggezza interiore. Quella dell’esperienza dell’amore incondizionato è una chiamata che riceviamo tutti e che siamo invitati a rivolgere verso ogni essere umano che incontriamo, sia esso uomo o donna, superiore o dipendente….e sono convinta che  sai benissimo che cosa intendo.

Quindi ti chiedo: in questo momento della tua vita, quale sfida devi affrontare che mette a dura prova la tua capacità di amare incondizionatamente chi hai di fronte? Come si comporterebbe Gesù al posto tuo?  😉

Beh! pensaci!….detto questo, ti saluto e ti auguro….Buon weekend!!


  • -
Donne al volante

Donne al volante: managers automobilistici…ci sapete capire?

Donne al volante….pericolo costante?

Scrivo questo post di praticità per gli UOMINI:

“Cari uomini MASCHILISTI, tutto quello che sapete fare è non accettare il nostro modo di essere!
Noi DONNE siamo fatte come siamo fatte e se ci avviciniamo al parabrezza per vedere meglio la strada è perchè VOI UOMINI MASCHILISTI DA PIU’ DI UN SECOLO COSTRUITE AUTO IGNORANDO COMPLETAMENTE LE ESIGENZE DI GUIDA DI UNA DONNA.
E per esempio non prendete in considerazione che anche se mettiamo il sedile al massimo dell’altezza (che voi, in fase di PRODUZIONE AVETE FATTO TESTARE SOLO A DEI MASCHI) avete deciso che fosse sufficientemente alto per una guida confortevole PER VOI (E NON PER NOI).
E già che ci sono, ne approfitto per aggiungere che il vostro EGOISMO MASCHILISTA è talmente elevato che AVETE PERSO MILIONI DI EURO a costruire auto pensando solo allo scatto del motore e al Dolby Surround. Perchè PER NOI DONNE, che SIAMO circa IL 50% DEL MERCATO il massimo che avete saputo fare – dopo 1 secolo di produzione delle auto – è stato creare solo qualche modello di auto con dei cassettini in più qua e là.
Sappiate che A NOI DONNE NON CE NE FREGA NIENTE DEL DOLBY SURROUND, NOI VOGLIAMO UNO SPECCHIETTO IN PIU’ non solo per truccarci (o vedere meglio la STRADA ANCHE DAVANTI – ritornando alla storia del parabrezza ), ma anche per riuscire a vedere bene se nostro FIGLIO (che è anche VOSTRO) seduto sul seggiolino sul retro, sta dormendo oppure no. E a questo chissà perchè, non ci avete ancora pensato!?
NOI, AL POSTO DEL DOLBY SURROUND VOGLIAMO UNA TRUSSE CON I TRUCCHI E UN APPOGGIO STABILE PER LA BOCCETTA DELLO SMALTO (da metter mentre voi guidate ovviamente), non per la bibita che VOI avete preso al bar.
E se proprio deve esserci della tecnologia, che sia integrata con la nostra AGENDA, così approfittiamo del momento della guida per PIANIFICARE tutte quelle cose che abbiamo in testa di fare ANCHE PER VOI UOMINI, nonostante siate così maschilisti.
A noi, il navigatore non ci serve più di tanto, noi la nostra strada il più delle volte, la sappiamo.
E chiudo facendovi notare che con tutta la vostra passione per la tecnologia, ancora non siete stati in grado di costruire un appoggio stabile universale per il telefono e un auricolare che duri più di 1 mese!”

🙂 


  • -
Tutto ha inizio da qui

Tutto ha inizio da qui…

Tutto ha inizio da qui…cioè da quello che constaterebbe un dirigente medico se valutasse, dal punto di vista clinico, lo stato fisico di Gesù dalla prima tortura fino alla morte:

LA PASSIONE DI GESU’ DESCRITTA DA UN MEDICO

Oppure tutto ha inizio dal Natale, dal momento in cui Gesù è venuto al mondo…e allora dovresti leggerti il mio capitolo sul Marketing!

🙂

Comunque sia, ti auguro una buona lettura del libro, così potrai da solo fare le tue valutazioni in proposito.


Traduci nella tua lingua

Segui la pagina Facebook


Warning: array_merge(): Expected parameter 1 to be an array, null given in /home/customer/www/managercomecristocomanda.com/public_html/wp-includes/widgets/class-wp-widget-media-image.php on line 70

Ordina una copia del libro


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/customer/www/managercomecristocomanda.com/public_html/wp-includes/widgets/class-wp-widget-media-image.php on line 214